SCHOOL EXPERIENCE

Grande successo per la prima tappa di School Experience: il progetto rivolto alle scuole che celebra il 50ennale di Giffoni Opportunity con un festival itinerante inserito nel Piano Nazionale Cinema per la Scuola, promosso dal Miur e dal Mibac.

«‘Giffoni 50’ parte alla grande con la prima tappa a San Donà di Piave – spiega Jacopo Gubitosi, strategy manager di Giffoni Opportunity – il Veneto è già da tempo un nostro importante hub culturale con cui abbiamo costruito un rapporto sempre più solido. School Experience ha registrato, in solo quattro giorni, la presenza di 1700 studenti delle scuole primarie che hanno potuto immergersi totalmente nella magia del cinema, vivendo le storie raccontate dai lungometraggi e dai cortometraggi italiani e internazionali in concorso. L’iniziativa vedrà il coinvolgimento di oltre 20mila ragazzi, docenti e dirigenti nelle tappe in programma fino a dicembre. Il Festival, infatti, toccherà anche Calabria, Sardegna e Sicilia. Giffoni non rappresenta solo un Festival, ma una vera e propria opportunità. Ne è la dimostrazione il cortometraggio realizzato dalla nostra video factory con gli studenti di questa città: 30 bambini hanno avuto l’occasione di mettersi all’opera con qualcosa di nuovo, come la realizzazione di un corto. Siamo fieri e fortunati di aver cominciato da qui questo percorso perché l’attenzione e l’affetto che dimostra questo territorio sono sempre fortissimi».

Affetto ricambiato in toto da Giffoni, come spiega il nostro sindaco, Andrea Cereser: «L’esperienza di Giffoni è la cosa più bella che potesse capitare a questa città. Sono contento di poter vivere con i comuni vicini questo progetto e spero che gli eventi di questi giorni segnino la memoria di tutti i ragazzi che li hanno vissuti. È un privilegio aver portato School Experience nella nostra città e ringrazio il direttore Claudio Gubitosi per l’occasione che ci ha concesso. Questo evento ha donato una ricchezza tangibile a San Donà: quella di vedere delle ragazze e dei ragazzi felici di quello che stanno facendo e capaci di mettere in moto i meccanismi della riflessione e del confronto».

Durante questi quattro giorni hanno partecipato a School Experience circa 2000 studenti delle scuole primarie del Basso Piave, alle prese con i temi proposti ed affrontati dai lungometraggi e cortometraggi in concorso: dai comuni problemi della crescita a quello della sicurezza in sé stessi, dalle ferite emotive al come è complicato trovare il proprio posto nella vita, fino alla tutela del mondo in cui viviamo.

Secondo i nostri giovani critici per la sezione Feature Experience ha vinto IL PICCOLO YETI di Jill Culton, lungometraggio che affronta l’amore per l’amicizia e la natura.

Per la sezione Short Experience, dedicata ai cortometraggi proposti da registi italiani e internazionali, la scelta dei giffoners è andata su BELLY FLOP di Jeremy Collins. La storia di una bambina coraggiosa alle prese con diversi tipi di tuffo, incurante della talentuosa atleta che le ruba la scena.

Infine, per la sezione Your Experience, dedicata alle opere prodotte dalle scuole, ha trionfato ARIA di Mirko Vigiliotti e Giancarlo Vasta.

In un mondo devastato dalla guerra, il protagonista di questo corto è alla ricerca del padre, durante il viaggio imparerà il valore dell’amicizia.

Le tre opere saranno premiate durante la cerimonia finale in programma a Palermo.

Grande l’impegno dei docenti e della comunità scolastica per la realizzazione di questa prima tappa dell’iniziativa: al cinema teatro Don Bosco erano presenti anche la dirigente dell’Istituto Comprensivo “Romolo Onor”, Marisa Dariol; il preside dell’I. T. C. “Leon Battista Alberti”, Vincenzo Sabellico; la dirigente dell’I.I.S “Scarpa Mattei”, Donatella Della Valle; le docenti Federica Digito; Luciana Carta e Renata Pavarello.

Non è stato solo il cinema, però, a incantare il pubblico di giovanissimi giurati. Nelle giornate di School Experience sono stati realizzati anche due laboratori che hanno coinvolto decine di docenti e dirigenti, che grazie a questa esperienza hanno potuto comprendere come costruire al meglio lezioni multimediali ed interattive, utilizzando gli strumenti con cui i ragazzi hanno grande dimestichezza come gli smartphone. Digital Prof. ha voluto portare in classe l’educazione digitale affinché potesse stimolare pensieri, riflessioni e approfondimenti al passo con le esigenze degli studenti.

Spazio anche alla formazione dei ragazzi, all’IPSIA “Mattei” di Fossalta di Piave: gli studenti hanno avuto l’occasione di scoprire i segreti del cinema con i MovieLab. Una lezione di cinema interattiva per guidare i giovani alla comprensione del linguaggio audiovisivo, dando loro la possibilità di scoprire tutte le fasi di costruzione di un film.