Renata e Daniele da Casa Surace

Casa Surace è una factory e casa di produzione nata a Napoli nel 2015 da un gruppo di amici e coinquilini. Ma soprattutto una famiglia allargata da più di 3 milioni di fan sul web. (Oggi ha sede sia a Napoli che a Sala Consilina dove realizza gran parte delle sue produzioni). Le radici ed i valori del Sud, gli stereotipi da smontare, la vita dei piccoli paesi, i comportamenti, il rapporto tra studenti fuorisede, gli usi e i costumi culinari e non, vengono mixati e rielaborati in sketch e video ironici che hanno dato vita ad una vera e propria social community online. Si tratti di ricette tutorial, esperimenti sociali o sketch comedy poco importa, l’importante è fare gruppo.
Il lavoro di Casa Surace sui video trae ispirazione dal mondo del cinema e del teatro ma anche e soprattutto dai nuovi linguaggi della rete in perenne mutazione, mantenendo però la giusta dose di spontaneità e puro divertimento.
Ad oggi Casa Surace ha totalizzato più di mezzo miliardo di visualizzazioni su Facebook e YouTube, ha collaborato con i più importanti brand nazionali ed internazionali, ha pubblicato un romanzo dal titolo “Quest’anno non scendo” (Sperling&Kupfer) sempre con la volontà di esplorare il mondo dell’intrattenimento a tutto tondo, online o offline. Nonostante questo e dopo 180 video realizzati i ragazzi di Casa Surace continuano a mangiare tutti insieme.

Ospiti per il cultureforum:

Renata Maria, meridionale, trent’anni a marzo.
Ha studiato tante cose ma ne ha effettivamente concluse solo due: una laurea in Management e una specializzazione in Art Direction per la Comunicazione Digitale.
Lavora come autrice a Casa Surace, e nel tempo libero cerca di convincere il papà che questo sia effettivamente un lavoro.

Daniele, Pugliese di cognome, nato in Basilicata e vissuto in Campania con parenti in Calabria. Come può non sentirsi del Sud?
Ha studiato ingegneria civile non perché il suo sogno fosse diventare un ingegnere ma solo perché voleva essere un fuorisede.
Il tempo di festeggiare la laurea e di non essere più la pecora nera della famiglia, é nata casa Surace e così ha mollato tutto per iniziare questa avventura per la gioia dei suoi genitori che ancora si domandano cosa hanno fatto di male per aver avuto lui come figlio. Oggi il suo vero lavoro é fare la scarpetta nel sugo, e nel tempo libero è autore, attore e produttore di
Casasurace.