Giovanna Digito

Giovanna Digito, Laureanda in Lettere e Filosofia con indirizzo “Storia delle arti dello spettacolo” all’università Ca’ Foscari di Venezia, nei primi anni 80’ inizia l’attività teatrale con varie compagnie. Studia recitazione improntata sul metodo Stanislawsky con Shelly Mitchell dell’Actor’s Studio, espressione corporea con Fortuzzi, mimo con HelfridForon, maschera con Francesco Gigliotti, teatro sperimentale con Giuseppe Emiliani (Teatro stabile Venezia), danza moderna con Emilio Campanella (CTR Venezia). Nel 1991 partecipa ad uno stage di Commedia dell’Arte con Carlo Boso che la arruola nella compagnia del Tag Teatro.

Qui si specializza nel ruolo di Colombina e affianca il protagonista interpretato proprio da Boso nel famoso “Arlecchino Servitore di due Padroni” in varie tournè tra cui Grecia, Francia, Inghilterra, Egitto, Malta, Messico.

Oltre a varie produzioni del Tag, lavora in:

“La virtù della Cortigiana”, regia di Sonia Biacchi (1991),

“Mela” (D. Maraini) regia di Glauco Verdirosi / Verdirosi-Medina di Venezia (1992) 1995 “La Patente” (L. Pirandello) regia di Roberto Innocente / Bel Teatro di Padova 1996 “Cecè” (L. Pirandello) regia di R. Innocente / Bel Teatro di Padova

Dal 1997 al 2016 è stata una dei soci fondatori del TEATRO DEI PAZZI, protagonista di importanti  produzioni come “La Vedova Scaltra”, “ il Filtro Magico”, “Gli Stratagemmi di Arlecchino”, “Girotondo  senza Stop”, “Le Donne Curiose”, “Veci se nasse… no se diventa”, “L’Amore delle tre Banane”, “Aladin e  la Principessa”, ”Un curioso accidente” nella parte di Arlecchino, “Le done de casa soa”, “Le Betoneghe” ed  una straordinaria interpretazione di “Pinocchio” premiata dalla Fondazione Collodi come migliore attrice  2003. Anche con il TEATRO DEI PAZZI porta l’originale Commedia dell’arte in stile “pazzi” in Francia, Svizzera, Germania e Turchia. Nel 1998 ha lavorato al Circo Italiano, in una lunga tournée nel nord Italia,

all’interno dello spettacolo “Arlecchino al Circo” nel ruolo di Colombina, in pieces di Commedia dell’Arte e in numeri circensi.

Dal 2017 la sua produzione artistica è realizzata interamente con l’Associazione Culturale TEATRO DELLE ARANCE, dove Giovanna è attrice protagonista in spettacoli di Teatro di Narrazione come: “De Amor e de altri strafanti”, “Storie de casa nostra”, “Affetti&Difetti” e in produzioni di teatro bambini come “Rane, ranocchi, incantesimi e pastrocchi”. Giovanna Digito inoltre è regista e produttrici di tutte le commedie del Teatro delle Arance: “I Promossi Sposi”, “Betoneghe se nasse, no se deventa”, “La casa in tel canal” e delle favole comiche “C’era Cenerentola” e “L’Incantesimo delle Arance”

Da più di vent’anni si dedica anche all’insegnamento sia nelle scuole pubbliche sia nella sua scuola privata, ora denominata IL SALOTTO DEL TEATRO DELLE ARANCE, che ha fondato e dirige applicando il suo metodo del tutto innovativo con un centinaio di allievi tra corsi di recitazione e danza Tra il 2005 e il 2019 ha scritto e diretto numerosi spettacoli per gli allievi dei corsi:

“Siamo noi la poesia”

“Il viaggio”

“La nascita delle stagioni”

” La bambina di ghiaccio”

“Racconti per l’anima”

“L’amore delle tre banane”

“Aladdin”

“La Sirenetta”

“L’angelo delle scarpe”

“L’Odissea. L’incredibile viaggio”

“I flemmatici promessi sposi”

“La storia di Cristoforo Colombo”

“L’Orlando Furioso”

“I Promossi Sposi”

“C’era Cenerentola”

“Love Titanic Boat”

“Il Tempo”

Sono tutti spettacoli molto suggestivi che vedono coinvolti sul palco dai 20 ai 120 allievi.

PREMI RICEVUTI:

2003 – 1° premio nazionale quale migliore attrice nel ruolo di Pinocchio al Festival Teatro di Pinocchio a Collodi.

2005 – 1° premio migliore attrice nel ruolo di “Gina” nello spettacolo “Veci se nase… no se diventa” al Festival di Teatro Veneto di Bassano.

2006 – 1° premio quale migliore attrice nel ruolo di Corallina nello spettacolo “Le Donne curiose” al Festival Teatrale di Spinea.

2006 – 1° premio quale migliore attrice nel ruolo di Corallina nello spettacolo “Le Donne curiose” al Festival di Teatro Veneto di Bassano.

2007 – vince il 1° premio nazionale La Maschera d’Oro quale migliore attrice caratterista nel ruolo di Corallina.

2008 – 1° premio quale migliore attrice nella rassegna TEATRO 19 di Lido di Venezia. 2009 – 1° PREMIO Migliore attrice non protagonista nel ruolo di Corallina per lo spettacolo “Le donne curiose” 20° Festival di Gorizia

2011- 1° PREMIO come migliore attrice protagonista nel ruolo di Arlecchino, per lo spettacolo “Un curioso accidente” Festival d’Autore di Spinea 2011

2012 – 1° PREMIO come migliore attrice caratterista nel ruolo di Arlecchino, per lo spettacolo “Un curioso accidente” Festival Sipario d’Oro di

2013 – 1° PREMIO Migliore attrice caratterista nel ruolo di Arlecchino, per lo spettacolo “Un curioso accidente” 3°edizione Trofeo Catullo a Sirmione del Garda.

2014 – 1° PREMIO per Migliori Costumi nello spettacolo “Le Betoneghe” Festival d’Autore di Spinea. 2017 – 1° PREMIO come miglior messaggio educativo con lo spettacolo “Rane, Ranocchi, Incantesimi e Spettacoli” al Festival Internazionale di San Vito al Tagliamento (Pn).

2018 – 1° PREMIO Migliore Regia al Festival Internazionale PonteTeatro di Ponte San Nicolò (PD). 2019 – 1° PREMIO Migliore Attrice al Concorso Nazionale del Teatro Dialettale di Laivez (BZ). 2019 – 1° PREMIO per Migliore Regia, Migliore attrice caratterista, Migliori Costumi nello spettacolo “I Promossi Sposi” al Festival d’Autore di Spinea.