Antonio Fantin

Antonio Fantin è un giovane atleta nato a Latisana il 3 agosto 2001. All’età di tre anni e mezzo gli è stata diagnosticata una MAV (malformazione artero-venosa). Tuttavia, il piccolo Antonio ha dimostrato tutto il suo carattere quando si è avvicinato al mondo del nuoto come forma di riabilitazione post-operatoria. La sua carriera è stata piena di successi. Il nuotatore italiano, infatti, è stato tre volte campione mondiale e otto volte campione europeo. Detiene i record mondiali ed europei sui 50sl e 100sl.
Ha esordito in una competizione internazionale ufficiale agli europei giovanili paralimpici nel 2017, dove ha vinto quattro medaglie d’oro (100 stile, 100 dorso, 400 stile e 200 misti) e una d’argento (100 rana). Convocato ai mondiali di Città del Messico del 2017, nel primo giorno di gare ha vinto la medaglia d’oro nei 400 m stile libero con il tempo di 5’09″59, diventando il nuovo Campione del Mondo. Lo stesso giorno ha preso parte alla staffetta 4×100 m stile libero insieme ai compagni Simone Barlaam, Francesco Bocciardo e Federico Morlacchi, vincendo la medaglia d’argento. Nei giorni seguenti ha vinto due bronzi individuali nei 100 stile libero e 100 dorso e un altro argento nella staffetta 4×50 stile misto.
Convocato ai Campionati europei di nuoto paralimpico di Dublino 2018, si laurea campione con i compagni della 4x100sl Simone Barlaam, Stefano Raimondi e Riccardo Menciotti. Diventa anche Campione Europeo stile libero e ottiene l’argento nei 50 dorso. Così, con un bottino totale di quattro ori e due argenti, è l’italiano più medagliato degli ultimi Europei.
Nel 2019, prende parte ai Mondiali di Londra, dove si impone nei 400 stile libero, confermandosi Campione del Mondo. Conclude il mondiale con la vittoria e con il Record del Mondo nella staffetta 4×100 sl (assieme a Morlacchi, Raimondi e Barlaam).
Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 vince 1 oro nei 100 stile libero; 3 argenti nei 400 stile libero, 4×100 stile libero e 4×50 stile mista; 1 bronzo nella 4×100 mista.